Qualora non fosse attuale cliente di Orrick, la preghiamo di non includere in questa email nessuna informazione che possa essere considerata confidenziale o segreta. Eventuali informazioni riservate o segrete non possono essere protette dalla divulgazione prima della definizione del rapporto avvocato-cliente.

OK
Cancella
Notizie, eventi e pubblicazioni

​Report Minibond 2017

La terza edizione del rapporto italiano dedicato all’industria dei mini-bond segna la piena maturità del mercato dedicato ai titoli mobiliari di debito alternativi rispetto al credito bancario.

Il numero cumulato delle emissioni continua a crescere così come aumenta il numero delle imprese, soprattutto PMI, che sperimentano questa opportunità di diversificazione delle fonti di finanziamento.

Il campione cumulato della ricerca può ormai contare su 292 emissioni (di cui 245 sotto € 50 milioni) effettuate da 222 imprese (di cui 104 PMI). Anche quest’anno proponiamo una serie di analisi su dati e statistiche, con alcune novità. La disponibilità dei bilanci successivi all’emissione per le PMI ‘pioniere’ che si sono affacciate sul mercato nel 2013 e nel 2014 consente di evidenziare come effettivamente il capitale sia stato impiegato dopo il collocamento del mini-bond (per rifinanzare altri debiti o per nuovi investimenti).

Inoltre viene posta l’enfasi su alcune novità che potrebbero avere un impatto interessante sull’industria nel breve-medio termine, come l’introduzione dei PIR (piani individuali di risparmio), la tecnologia blockchain, la procedura OPS su ExtraMOT PRO. Ma è anche l’opportunità per fare il punto della situazione sulla rischiosità di questi titoli, evidenziando i casi più problematici rispetto alla solvibilità dell’emittente emersi nel corso del 2016.

Il Report è stati predisposto dall'Osservatorio sui Mini-Bond del Politecnico di Milano, di cui Orrick è partner.

Data

01.03.2017